Settimanale Anno XVI
Numero 702 del 29 marzo 2020
Tel. 346 8046218
Villanova d’Albenga ricorda Andrea Schivo Stampa E-mail
Scritto da SELENA BORGNA   

Villanova d’Albenga ricorda Andrea Schivo

 Si è tenuto, alla presenza dei rappresentanti delle amministrazioni del territorio, del consigliere regionale Mauro Righello, dei membri delle forze dell’ordine e delle associazioni del comprensorio, dei discendenti del deportato e di numerosi cittadini, il ricordo da parte dei bambini delle scuole di Andrea Schivo, deportato villanovese e proclamato Giusto tra le Nazioni (dopo la Seconda Guerra Mondiale il termine Giusti tra le Nazioni  è stato utilizzato per indicare i non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita e senza interesse personale per salvare anche un solo ebreo dal genocidio nazista della Shoah).

 


 

“Ringrazio i presenti e voglio ricordare che Andrea Schivo è nato nel 1895 ed è stato nominato Giusto tra le Nazioni”, ha dichiarato il sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra, “e quando ha potuto aiutare non si è tirato indietro perché lo riteneva giusto; è stato deportato ed è morto a Flossenburg il 29 gennaio 1945. A San Vittore è stata inaugurata una pietra d’inciampo a lui dedicata alla presenza di Liliana Segre ma i veri protagonisti della commemorazione di oggi sono i bambini e averli qui ci fa sperare in un futuro migliore”.

 


 

Stessa soddisfazione da parte della maestra Ornella: ”Lavoro da sempre qui, ricordo sempre volentieri la figura di Giuseppe Pelosi e mi fa piacere vedere la figlia Silvia in rappresentanza del comune di Albenga. La collaborazione scuola-biblioteca è importante ed il percorso per il Giorno della Memoria varia in base alle diverse fasce d’età degli alunni ma voglio dire che mi riempie di soddisfazione la collaborazione scuola-biblioteca-comune perché fa conoscere il senso civico”.

 


 

“Ringrazio l’amministrazione comunale, i bambini e la biblioteca”, afferma il nipote di Schivo, “e voglio dire che al male bisogna cercare di rispondere con il bene”.

“Rivolgo a tutti un sincero grazie dicendo che le figure di Schivo e di Villanova sono state onorate bene ma voglio anche ringraziare le forze dell’ordine dicendo che il consiglio comunale di Milano vorrebbe intitolare una via, una piazza o una fermata della metropolitana a Schivo”, conclude Balestra.

 SELENA BORGNA 

 

 

  

 

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information