di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XVI
Numero 691 del 12 gennaio 2020
Tel. 346 8046218
A Borghetto Santo Spirito il libro di Caprarica Stampa E-mail
Scritto da SELENA BORGNA   

Borghetto Santo Spirito,

presentato l’ultimo libro di Antonio Caprarica

 Si è tenuta, alla presenza del sindaco Giancarlo Canepa, dell’assessore alla cultura Maria Carla Calcaterra, dei membri dell’amministrazione comunale e di numerosi cittadini, la presentazione dell’ultimo libro di Antonio Caprarica La regina imperatrice”.

  

 

“Questo romanzo è per me un ritorno alla letteratura”, ha dichiarato il famoso scrittore, “ed ho iniziato a scrivere con il romanzo intitolato “La ragazza dei passi perduti”, importante esperienza letteraria. Gli anacronismi minacciano la ricostruzione storica e per il libro tutto ciò è l’uso di un corretto linguaggio stando attenti a non usare termini moderni nel romanzo storico. Il mio ultimo libro è ambientato tra il 1870 ed il 1876, periodo molto importante per la storia europea poichè c’è stata la nascita dell’Italia e dell’impero tedesco senza dimenticare la fine dell’impero francese.

  


 

La regina Victoria è stata la prima imperatrice d’India, dominio personale della corona, e mi sento di dire che i membri della famiglia Windsor sono personaggi romanzeschi ma mai romanzati; il Regno Unito di fine 1700 era il regno della perdizione e Victoria, sposandosi per amore, cambia la storia del paese per il carattere puritano del marito. La regina è tale per grazia di Dio e l’abdicazione è per lei inconcepibile ed il figlio di Victoria, Edoardo VII, quando sale al trono nel 1901, trova un mondo diverso da quello in cui ha regnato sua madre e la stessa cosa capiterà al Principe Carlo, figlio della Regina Elisabetta II, attuale sovrana”.

“Il romanzo storico deve offrire una storia coerente”, prosegue Caprarica, “ed emerge la competizione per il potere tra Victoria ed il figlio : lei dice che il suo erede è un incapace mentre per lui la madre è un’arpia.

 


 

 Sia per Victoria che per Elisabetta la regalità è divina mentre per noi è inconcepibile un sovrano guidato da Dio. Nell’epoca vittoriana il divario sociale era enorme tra le diverse classi sociali : esistevano circa 3 milioni di servi con pochissimi diritti e molti meno borghesi; il cuore di Londra era il cuore nero di una miseria indescrivibile nella quale si mostra la debolezza del trono. Nel mio romanzo è presente il moralismo di Victoria, ossessionata dall’amore, che ama il marito ed è amata; sarà anche la prima donna del Regno Unito ad avere un parto con l’anestesia e lo renderà pubblico impedendo ai sacerdoti di metterlo in discussione. Quando perderà suo marito scoprirà sè stessa poichè il marito, principe consorte, in realtà regnava e lei verrà fuori dalla gabbia di solitudine che si era creata passando i suoi ultimi anni con uno stalliere ed un ebreo, cosa scandalosa per una società antisemita.

 


  

Victoria scriveva molti diari e lettere che saranno censurati dal figlio una volta salito al trono e proprio questo figlio godrà della grazia di Stato, ossia la rivalutazione di personaggi mediocri che si scoprono straordinari quando vanno al potere. Il figlio di Victoria ha capito che i tempi erano cambiati e c’era il bisogno di rendere la monarchia meramente simbolica ma creando matrimoni da favola come quelli attuali”.

“Questo incontro è l’ultimo di un importante ciclo e voglio ringraziare Antonio Caprarica”, conclude il primo cittadino.

     SELENA BORGNA     

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information