Lettura di un'immagine Stampa
Scritto da FULVIO SGUERSO   
LETTURA DI UN’IMMAGINE 97
Autoritratto entro uno specchio convesso
Olio su tavola convessa (1524 circa) del Parmigianino
Kunsthistorisches Museum Vienna


Nell’autoritratto a mezzobusto dipinto su questa tavola tonda e convessa l’artista ventenne (Parma, 1503 – Casalmaggiore, in provincia di Cremona, 1540) rappresenta se stesso  come se si vedesse entro uno specchio convesso. In primissimo piano ci viene quasi incontro la sua mano destra ingigantita dalla vicinanza allo specchio; dietro di lui si intravede un interno: una finestra a sinistra e un soffitto di legno. Il busto è leggermente ruotato verso la destra di chi guarda e il bel volto quasi ancora infantile è raffigurato di tre quarti. Il suo sguardo indagatore è rivolto fuori dallo specchio, verso lo spettatore. Lo spazio del dipinto è deformato dalla convessità dello specchio (della tavola), lo stile manierista del Parmigianino è quanto mai lontano dalla prospettiva lineare quattrocentesca, poniamo del Botticelli o di Piero della Francesca. La profondità è ottenuta per mezzo della dimensione della mano in primissimo piano molto più grande rispetto al busto in secondo piano che occupa quasi tutta la superficie della tavola convessa. Anche le pareti della stanza risultano deformate dalla curvatura dello specchio. L’abito del giovanissimo artista è di un’eleganza sobria ma raffinata: dalla casacca scura vellutata esce una manica chiara frastagliata e un sottile e morbido colletto bianco. Da notare l’anello nel mignolo della bella mano dalla dita lunghe e affusolate quasi femminee, come del resto i dolci tratti del volto e i neri capelli che ricadono a caschetto oltre le orecchie, separati da una scriminatura centrale. Lo sguardo denota curiosità e intelligenza oltre a un temperamento volitivo che promette(va) un futuro artistico glorioso, ricco di riconoscimenti pur nella sua brevità (il Parmigianino morirà misteriosamente appena trentasettenne, forse per avvelenamento da mercurio). 

   FULVIO SGUERSO  

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information